In memoria dei medici che hanno dato la vita per i propri pazienti nella battaglia contro l'epidemia di Covid-19

Emergenza COVID-19: le linee guida ILDS su pratica dermatochirurgica e procedure cosmetiche

GUIDA ALLA PRATICA DELLA DERMATOCHIRURGIA E DELLE PROCEDURE COSMETICHE DURANTE LA PANDEMIA DI COVID-19 (SARS-COV-2, CORONAVIRUS) (APRILE 2020)

Dato che il virus SARS-CoV-2 viene principalmente trasmesso attraverso uno stretto contatto con persone infette mediante aerosol respiratori che esse rilasciano e può sopravvivere su superfici inanimate per più di 72 ore (NEJM, 17 marzo 2020), raccomandiamo che procedure elettive e cosmetiche come depilazione laser, soft tissue augmentation con sostanze iniettabili, peeling chimici, ecc. possono essere rinviate a una data successive.

Allo stesso modo, suggeriamo che le procedure elettive di dermatochirurgia (definite come rimozione di lesioni cutanee che non costituiscono un pericolo imminente per il paziente se non trattate chirurgicamente entro 3 mesi) vengano posticipate sulla base della valutazione clinica. Le lesioni cutanee non definite elettive secondo la definizione di cui sopra, ad esempio melanoma, lesioni melanocitiche atipiche, drenaggio di ascessi cutanei non rinviabili per settimane, dovrebbero essere valutate caso per caso e, in linea di principio, trattate con interventi chirurgici secondo le normali procedure sterili sicure in linea con le linee guida sanitarie e operative delle autorità sanitarie locali.

Protocolli di sicurezza ottimali dovrebbero essere implementati nella struttura medica per prevenire il rischio di trasmissione del virus SARS-CoV-2. Ciò include, a titolo esemplificativo, la disinfezione regolare dei servizi della struttura, con particolare attenzione alla reception, alle aree di attesa dei pazienti, agli ambulatori di visita, agli ascensori e alle maniglie delle porte con documentazione dei processi di disinfezione. I disinfettanti per le mani e gli antisettici devono essere forniti agli ingressi della struttura e alle aree di accoglienza. È necessario informare il paziente sulla necessità del lavaggio delle mani per prevenire la trasmissione dell’infezione.

Inoltre, si raccomanda di ridurre al minimo i rischi di trasmissione nelle sale d’attesa e nella struttura garantendo che venga mantenuta una distanza minima di due metri tra i pazienti e riducendo al minimo il numero di pazienti nelle sale d’attesa e il tempo di attesa (appuntamenti fissati con una tempistica ottimale). Si raccomanda anche l’uso di questionari per il triage del paziente (idealmente per telefono per studi privati, in loco per gli ospedali) e / o telemedicina in modo da ridurre l’esposizione di pazienti e dipendenti a pazienti che potrebbero essere potenzialmente contagiosi.

A tal fine è possibile utilizzare un questionario come quello mostrato di seguito.

Questionario per il paziente-triage

  1. Al momento, hai sintomi di raffreddore (naso che cola, tosse, ecc.)?
  2. Hai attualmente temperatura corporea / febbre elevate?
  3. Negli ultimi 14 giorni sei stato in aree considerate a rischio di malattia COVID-19?
  4. Negli ultimi 14 giorni sei stato in contatto con persone sospettate di avere una malattia da COVID-19?

 

Clicca qui per le linee guida originali in inglese.

Diventa socio

Ecco le Riviste ADOI al servizio dei Soci

Dermatology Reports Esperienze dermatologiche

SEDE OPERATIVA C.da Ponte delle Tavole,
Parco della Luna,
82100, Benevento
Tel./Fax: +39 08241524502
info@adoi.it

SEDE LEGALE Viale Londra, 50
00142, Roma
PEC: adoi@legalmail.it
C.F.: 80101420109
P. IVA: 06379991216